Connect with us

FIR E DINTORNI

FIR DESOLANTE E TROFEO ECCELLENZA. UN GRAZIE AI CLUB

trofeo ecc

Una fase di San Donà vs Petrarca di Trofeo Eccellenza.

Il Trofeo Eccellenza è stato “inventato” dalla FIR per dare minutaggio ai team che non dovendo partecipare nemmeno agli incontri di coppa europea si trovavano con dei buchi di calendario terribilmente ampi.

In pratica questo Trofeo non è nato per istituire una tradizione, dare sfogo ad una eventuale voglia di rugby, per premiare un “primo della classe” o per qualsiasi finalità sportiva, no, la FIR non ha pensato a questo, ha pensato solo ad allungare un po’ il calendario. Desolante ma è così. La cosa ancora più desolante è che la FIR, che non ha certo tempo da perdere con il rugby italiano, non fa niente per nascondere questo aspetto così basso ma vero del Trofeo Eccellenza, non detta regole particolari che caratterizzino il Trofeo (es : limiti di età, spazio solo per eleggibili, condizioni particolari in un ruolo, no stranieri in campo o altre cose di questo tipo), non si occupa del fatto che abbia una visibilità o uno sponsor, che i team ci guadagnino due euro o che il pubblico abbia motivo di andare allo stadio. Per la FIR è una ripetizione in tono minore della Eccellenza.

Così anche quest’anno qualcuno in FIR ha fatto un fischio, un’altro ha fatto una corsa al negozio a comprare una Coppa, altro ancora ha buttato giù un calendario che costasse meno possibile ai team (altro principio di alto livello tecnico), hanno dato il calendario alla Direzione Tecnica che ha detto agli arbitri di designarsi ed il gioco è stato fatto. Ecco il Trofeo Eccellenza.

Al resto ci hanno pensato i club per fortuna, perchè e solo grazie a loro se questo Trofeo ha un valore, se questa competizione è tale, se essere il vincitore del trofeo Eccellenza ha oggi un senso. Possiamo dire che il trofeo Eccellenza può anche essere visto come un campionato delle riserve, perchè è questo che i club mettono in campo in questo torneo ma cosa vuol dire oggi, anche in Eccellenza, la parola “riserva”?

Il concetto di “riserva” in una squadra di rugby di questi tempi moderni è quanto di più inopinabile si possa trovare; nel livello alto chi si alza dalla panchina per dare il cambio ad un compagno deve essere non solo all’altezza ma deve addirittura fare la differenza in campo, questa è vision ormai conclamata; per questo gli allenatori non parlano più di titolare e, a dire il vero, anche i giocatori sanno che una partita per ognuno di loro può durare solo venti minuti ma sanno anche che devono essere venti minuti determinanti.

Anche per il Campionato di Eccellenza vale questa cosa, per questo i team competitivi costruiscono rose di circa trentacinque giocatori, ma non esiste nessuno che si allena per fare da “riserva”.

Con questo spirito i club hanno messo in campo per il Trofeo Eccellenza giocatori che hanno avuto fino a quel momento meno minutaggio nel Campionato, stravolgendo il concetto di creazione del Trofeo da parte della FIR, anche se il livello si è di fatto abbassato, tramutando in una opportunità di verifica di assetti e di uomini il Trofeo. La cosa da queste parti non piace ma bisogna ammettere che  così ha un senso, meglio di come lo aveva pensato (?) la Federazione.

Facendo così il Trofeo Eccellenza non è una ripetizione del Campionato e non ne è nemmeno una “preparazione” ma è una cosa a se, una cosa che vale per se.

Lo scorso fine settimana si è giocato il Trofeo Eccellenza, è andata come è andata ma, grazie ai ragazzi in campo è andata ancora una volta bene. Forza Rugby!

Trofeo Eccellenza – Girone 1 – I giornata – 18.10.14 – ore 15.00
Cavalieri Prato v Rugby Viadana 1970,  17 – 38  (0-5)
Riposa: Cammi Calvisano
Prossimo Turno 26 ottobre 2014
Rugby Viadana – Cammi Calvisano.
 
 Trofeo Eccellenza – Girone 2 – I giornata – 19.10.14 – ore 16.00
Lafert Rugby San Donà v Rugby Petrarca Padova 24 -41
Riposa: Marchiol Mogliano.
Prossimo Turno 26 ottobre 2014.
Petrarca Padova – Marchiol Mogliano.
 
Trofeo Eccellenza – Girone 3 – I giornata – 18.10.14 – ore 15.0
IMA Lazio Rugby 1927 v G.S. Fiamme Oro Rugby Roma, 10 – 22 (0-4)
Riposa: L’Aquila Rugby Club.
Prossimo Turno 26 ottobre 2014
Fiamme Oro Roma – L’aquila Rugby Club.
 .

More in FIR E DINTORNI